FBTWITTERinstagramyoutube
CERCAFBTWITTERinstagramyoutube
testata spacer

Il Congresso

È il massimo organo deliberante della CGIL e svolge funzioni di indirizzo politico del sindacato regionale.
Definisce gli orientamenti generali della CGIL seguiti da tutte le organizzazioni confederate, approva lo Statuto, elegge il Comitato direttivo, il Collegio dei Sindaci, il Comitato di garanzia e il Collegio di verifica.

Assemblea Generale

L'Assemblea Generale è composta in maggioranza da delegate e delegati dei luoghi di lavoro e delle Leghe dei pensionati. Istituita su indicazione della Conferenza di Organizzazione (2015) elegge i Segretari Generali e le Segreterie. Periodicamente discute le linee programmatiche e gli indirizzi del sindacato.

Il Comitato Direttivo

Il Comitato Direttivo è il massimo organo deliberante della Cgil tra un Congresso e l'altro. Imposta le iniziative di carattere generale, verifica l'attività dell'organizzazione, decide le modalità di ripartizione e l'utilizzo delle risorse. Approva i bilanci e le regole di funzionamento del sindacato.

La Segreteria

La Segreteria è l’organo che attua le decisioni del Comitato Direttivo e dell’Assemblea Generale e assicura la gestione continuativa della struttura stessa. Risponde della propria attività al Comitato Direttivo. La Segreteria funziona e decide collegialmente e si riunisce su convocazione del Segretario generale o su richiesta di ¼ dei suoi componenti. Ogni componente della Segreteria, sulla base dell’incarico operativo affidatogli dalla stessa, su proposta del Segretario generale, risponde del suo operato all’organo esecutivo.
La Segreteria confederale assicura, altresì, la direzione quotidiana delle attività confederali e mantiene un contatto permanente con la CGIL nazionale, con le Federazioni o Sindacati regionali di categoria, con le Camere del Lavoro, territoriali o metropolitane, e con gli Enti e Istituti confederali, nonché con tutte le interlocuzioni politiche e sindacali esterne.
Essa delibera su tutte le questioni che rivestono carattere di urgenza.
La Segreteria confederale provvede all’organizzazione e al funzionamento dei Dipartimenti, Uffici e Servizi della CGIL e le forme di utilizzo del web e ne coordina l’attività nei vari campi; nomina i funzionari confederali e i collaboratori tecnici; presenta al Comitato Direttivo, per l’approvazione, i bilanci della confederazione preventivi e consuntivi, nonché le eventuali variazioni agli stessi, da sottoporre al Comitato Direttivo nel caso di spese o di impegni di particolare consistenza non previsti dai bilanci preventivi, per i quali dovrà essere data al Comitato Direttivo informazione preventiva al fine dell'assunzione della relativa delibera.

L'assemblea regionale dei quadri e dei delegati

Si riunisce annualmente svolgendo attività di consultazione sulle politiche territoriali, regionali e/o generali e almeno due volte durante ogni mandato congressuale su convocazione del Comitato Direttivo della CGIL Emilia-Romagna. L'assemblea si svolge sulla base di un documento approvato dal Comitato Direttivo e ha fini consultivi e di indirizzo programmatico. Gli orientamenti deliberati dall'Assemblea devono essere sottoposti all'approvazione del Comitato Direttivo. I componenti dell'Assemblea devono essere per oltre il 50% lavoratrici e lavoratori in attività, pensionate e pensionati.

Il Collegio dei Sindaci revisori

È l'organo di controllo dell'attività amministrativa dell'organizzazione: controlla periodicamente l'andamento amministrativo e verifica la regolarità delle scritture e dei documenti contabili, accompagna con una propria relazione il bilancio della CGIL Emilia-Romagna. Il collegio è composto da almeno tre membri effettivi e fino a un massimo di cinque.

Gli ispettori amministrativi

Hanno compiti ispettivi riferiti alla regolare canalizzazione delle risorse, alla corretta applicazione dei regolamenti del personale, alla correttezza dei rapporti amministrativi con Enti, Istituti confederali, Società e Associazioni.

Organi di Enti e Società

Per l'erogazione delle tutele individuali in campo previdenziale, assistenziale, fiscale, consumeristico e abitativo, la Cgil promuove specifiche organizzazioni dotate di autonomia statutaria e risorse proprie. Si costituisce così un sistema confederale impegnato nella promozione e nell'affermazione di un'alleanza tra diritti nel lavoro e diritti di cittadinanza.

Il Collegio di verifica

Su richiesta di uno o più iscritte/i o di una struttura, svolge indagini e controlli sulle procedure e sugli atti dei vari organismi e dei dirigenti e funzionari sindacali, in relazione alla loro rispondenza alle norme statutarie, ai regolamenti e alle decisioni assunte dagli organi della CGIL, con possibilità di esprimere parere vincolante e, nei casi più gravi, di annullare totalmente o parzialmente atti giudicati irregolari.

Il Comitato di garanzia

È l'organo di giurisdizione disciplinare interna della CGIL Emilia-Romagna, a cui è demandato il potere di inchiesta e di sanzione nei confronti delle/degli iscritte/i alla CGIL.