FBTWITTERyoutube
CERCAFBTWITTERyoutube
testata spacer

La CGIL attraverso le Camere del Lavoro territoriali esercita un ruolo di negoziazione confederale principalmente nei confronti dei governi locali (Comuni e Unioni) e degli enti di programmazione e gestione delle politiche socio-sanitarie e sanitarie (Distretti, Piani di Zona della salute, Conferenze Socio Sanitarie Territoriali).

L'obiettivo è la tutela e il miglioramento del welfare locale, la difesa del potere d'acquisto dei lavoratori dipendenti e dei pensionati attraverso politiche fiscali e tariffarie locali eque e progressive, l'attivazione di interventi a sostegno del reddito e di contrasto alla vulnerabilità economica.

Un ruolo crescente nella contrattazione confederale riguarda i temi dello sviluppo territoriale e del lavoro, degli investimenti locali, della rigenerazione urbana ed ambientale.

Un altro capitolo, di carattere sovracomunale, è relativo al confronto e alla negoziazione con l'ente Regione a partire dalle politiche di bilancio e all'adozione di patti per il lavoro e lo sviluppo.