FBTWITTERyoutube
CERCAFBTWITTERyoutube
testata spacer

La CGIL Emilia-Romagna apre l'Organizzazione al confronto costante con i giovani e a sviluppare l'aggregazione sindacale tra le giovani generazioni oltre che sostenerli nella fase di orientamento e ingresso nel mondo del lavoro e nella stabilizzazione dei rapporti di lavoro.

La CGIL è impegnata nel contrasto all'abuso di stage, tirocini e praticantati gratuiti e cerca di rendere trasparente la formazione e l'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, battendosi per rendere non conveniente, per i datori di lavoro, il lavoro precario.

Per la CGIL è prioritario sviluppare progetti ed iniziative volte a valorizzare l'apprendistato come contratto di inserimento al lavoro e di privilegiare quello professionalizzante, come già regolato nei contratti nazionali di lavoro; a riaffermare il governo pubblico dei centri per l'impiego, anche per contrastare l'instabilità e l'illegalità del mercato del lavoro; a sviluppare presso le giovani generazioni una cultura della legalità e della solidarietà; ad individuare le modalità più adeguate per esercitare la rappresentanza del mondo dei giovani, anche all'interno della CGIL Emilia-Romagna.