stemma CGIL Emilia-Romagna

Politiche Industriali e Contrattuali Pubbliche e Private - Cooperazione - Artigianato

La CGIL Emilia Romagna promuove e coordina le politiche industriali, le politiche contrattuali pubbliche e private, dell'industria, del terziario, della cooperazione e dell'artigianato. Ha elaborato una proposta sul nuovo modello contrattuale da condividere con i Segretari delle Categorie nazionali e della Confederazione con l'obiettivo di dare il proprio contributo al percorso avviato in CGIL Nazionale per riaffermare la centralità del CCNL, superando la logica dei contratti separati e individuando un sistema unitario di regole per la rappresentanza. Nel corso del mandato congressuale la CGIL Emilia-Romagna si è adoperata per il rilancio della contrattazione integrativa regionale nel comparto artigiano e in particolare per il ripristino delle funzioni e delle prestazioni di EBER, l'Ente Bilaterale Artigiano Regionale. Il dipartimento di riferimento è particolarmente impegnato nella contrattazione confederale regionale sulle politiche della Regione Emilia Romagna in materia di lavoro e d'impresa, oltre che in tema di appalti, ammortizzatori sociali, rispetto della legalità ed eliminazione delle aree di lavoro nero e sommerso. Opera, altresì, a supporto delle categorie nella contrattazione di gruppo e/o aziendale e favorisce  la contrattazione di filiera e/o di sito.

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito