1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
stemma CGIL Emilia-Romagna
 
 

Un atto concreto e coerente con gli impegni assunti, per superare il precariato


Il Presidente della Regione Emilia-Romagna ha annunciato, durante la conferenza stampa di presentazione del progetto di legge regionale sul Bilancio del 2018, che la Regione intende dare concreta attuazione all'accordo del 2 agosto 2017 con i sindacati di categoria CGIL CISL UIL e la maggioranza della RSU dell'Ente, procedendo all'assunzione diretta di 90 collaboratori già nel prossimo anno.

Un importante passo, frutto del lavoro e dell'impegno costante che il sindacato confederale ha profuso in questi mesi perchè gli impegni assunti dalla Giunta trovassero concreta e puntuale attuazione, in un percorso di confronto caratterizzato dal merito e non da sporadiche apparizioni in consiglio regionale, che altri sindacati maldestramente hanno messo in atto. 

Esprimiamo quindi soddisfazione per questo importante risultato e ci aspettiamo che si prosegua nel confronto tra le parti che hanno sottoscritto l'accordo del 2 agosto 2017 per attuare tutti gli impegni previsti, a partire ovviamente dalla programmazione dei fabbisogni per il triennio 2018/2020, all'interno dei quali prevedere anche procedure concorsuali con riserva e procedure interne per la valorizzazione dei dipendenti dell'Ente, così come previsto dal Decreto Madia.

Bologna, 5 dicembre 2017

   Il Segretario Generale                  Il Segretario Generale                          Il Segretario Generale
FPCGIL Emilia Romagna             CISLFP Emilia Romagna                      UIL FPL Emilia Romagna
         Mauro Puglia                               Roberto Pezzani                                      Paolo Palmari

 
 
Via Marconi 69 - 40122 Bologna
Tel. 051 - 294.011
C.F. 80061230373
e.mail: info@er.cgil.it
e.mail ufficio stampa: florinda_rinaldini@er.cgil.it
privacy: er_cesireg@er.cgil.it