1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
stemma CGIL Emilia-Romagna
 
 

La Cgil dell'Emilia Romagna ritiene urgente una legge regionale sui diritti e le tutele delle persone LGBTI

La Cgil dell'Emilia Romagna sostiene le ragioni della mobilitazione delle associazioni LGBTI (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali e Intersessuali) che si svolgerà domani 17 maggio 2018 davanti alla Regione.

La Cgil ritiene importante ed urgente che l'Assemblea Regionale approvi una legge di prevenzione e di contrasto a qualsiasi atteggiamento, espressione, comportamento di "omotransnegatività".

La legge deve anche promuovere e favorire una cultura del rispetto delle diversità e di contrasto verso ogni forma di discriminazione sia nei luoghi di lavoro, sia nella società.

In questo senso la Cgil si impegna a sollecitare la Regione Emilia-Romagna per ottenere nei tempi più rapidi possibili la legge, e per dare a questo Paese una legge nazionale di civiltà in grado di tutelare e sostenere i diritti delle persone LGBTI, così come è già avvenuto in Spagna nel 2007.

Antonella Raspadori
Segreteria CGIL Emilia Romagna

Bologna, 16 maggio 2018

 
 
Via Marconi 69 - 40122 Bologna
Tel. 051 - 294.011
C.F. 80061230373
e.mail: info@er.cgil.it
e.mail ufficio stampa: florinda_rinaldini@er.cgil.it
privacy: er_cesireg@er.cgil.it