CERCAFBTWITTERinstagramyoutube
CERCAFBTWITTERinstagramyoutube
testata spacer

Il servizio del Tg3 Emilia Romagna sulla campagna referendaria e il dato del tesseramento al nostro sindacato nel 2023.


Continua la raccolta firme per i #Referendum2025 volti ad ottenere l’abrogazione alcune leggi che non tutelano i diritti dei lavoratori.

Oltre 200mila persone hanno già firmato per un LAVORO STABILE, DIGNITOSO,TUTELATO E SICURO. Puoi rivolgerti ai banchetti della Cgil nelle principali piazze italiane, oppure presso le camere del lavoro. Puoi firmare digitalmente qui: cgil.it/referendum


Oggi lo Statuto dei lavoratori e delle lavoratrici compie 54 anni, per festeggiarlo gli Under35 si mobilitano in tutta Italia per un lavoro stabile, dignitoso, tutelato e sicuro

.#Referendum2025


Ascolta l’intervista al segretario Massimo Bussandri che spiega i 4 quesiti referendari cui saremo chiamati presto a rispondere

"Attraverso questi referendum vogliamo riproporre una discussione in questo Paese sul modello di sviluppo e sul modello di produzione.  Partiamo il 25 aprile proprio perché la dignità del lavoro e la libertà nel lavoro sono i temi che ci sono stati consegnati nella Costituzione nata dalla Resistenza".


CGIL E UIL DI NUOVO IN PIAZZA

Non ci fermiamo. Dopo lo sciopero generale di appena otto giorni fa, torniamo a manifestare per pretendere: più investimenti nella sanità pubblica, zero morti sul lavoro, un’equa riforma fiscale e salari più alti.


"Lavoro per vivere non per morire" l'intervento del segretario regionale Bussandri allo sciopero dell'11 aprile a Modena


Intervista rilasciata a Teleromagna dal segretario generale Bussandri.

Tanti i temi trattati: andamento dell'economia regionale, post alluvione, sanità e welfare. E tutte le mobilitazioni in programma a breve per contrastare l'azione del Governo che invece di investire per sostenere lavoratori e stato sociale, toglie risorse per investirle in armi e guerra. L'esatto contrario di ciò che andrebbe fatto.


In Emilia Romagna nel 2023 denunciati 91 infortuni mortali sul lavoro

Il report della Cgil: "Oltre metà delle vittime aveva più di 50 anni"                                                                            ...


Si chiude la vertenza con la Regione sulle rette a carico degli utenti dei servizi socio sanitari residenziali accreditati. Vittoria dei sindacati confederali.


Ieri è stato il turno del segretario generale Massimo Bussandri di guidare la carovana dei diritti della FLC CGIL Emilia Romagna per ribadire in tutta la regione un concetto chiaro: l'Italia è una, unita e indivisibile